LifestyleModaTendenze

Saldi invernali: acquisti tra luci e ombre

I saldi invernali sono gli amici del portafoglio. L’occasione che la maggior parte delle persone aspetta per potersi regalare quell’acquisto tanto ambito e desiderato, ma a un prezzo contenuto. A poche settimane dall’inizio dei saldi invernali 2020, ecco gli acquisti top e flop degli italiani.

L’effetto Black Friday sui saldi invernali

Secondo le prime stime del Confcommercio, i saldi invernali attirano più di 15 milioni di famiglie, con una spesa media a persona che si aggira attorno ai 150-170 euro. Nonostante l’interesse delle persone, con il passare degli anni la gente non tende più a fare le corse pazze per i negozi. Le persone preferiscono girovagare, alla ricerca di capi mirati e dell’occasione imperdibile. Questo è dovuto anche all’effetto Black Friday e agli acquisti online. Molti italiani ormai preferiscono comprare comodamente da casa. Su Internet spesso si trovano prodotti scontati tutto l’anno, esaudendo i propri desideri già a novembre, grazie alla settimana dedicata al Black Friday.

Scarpe e abbigliamento al top della classifica

La maggior parte delle persone ha sfruttato il periodo dei saldi invernali per comprare un paio di scarpe nuove. Le calzature, infatti, sono in cima alla lista dei desideri degli italiani. Subito dopo troviamo i capi d’abbigliamento alla moda, come maglie, maglioni e jeans, ma anche capi sportivi, come tute e scarpe da ginnastica, e biancheria intima. In calo, rispetto agli altri anni, i prodotti tecnologici, come televisori e smartphone.

Occhiali da sole e accessori per la casa

I saldi invernali sono l’occasione perfetta per rifarsi il guardaroba, ma molte persone pensano già alla bella stagione, ecco perché, oltre a borse e cinture, questo è il periodo ideale per comprare degli occhiali da sole fashion e alla moda da sfoggiare poi tra qualche mese in spiaggia. Ma tra gli acquisti degli italiani non ci sono solo oggetti personali, ma anche acquisti per la casa, in quanto anche i negozi per l’arredamento tendono ad abbassare i costi di mobili e servizi tra gennaio e febbraio.

I retroscena dei saldi invernali 2020

Ci sono comunque delle ombre sui saldi invernali. Molti clienti, infatti, si lamentano dei prezzi, spesso lasciati troppo alti, e sui prodotti proposti. Se da un lato i negozi al giorno d’oggi sono messi in crisi dallo shopping online, molte persone hanno sottolineato il fatto che i negozianti tendano a scontare prodotti “vecchi”. In questo modo, si lasciano fuori quelli più alla moda e ambiti dai compratori, e non sempre viene garantito su tutti gli acquisti la possibilità di reso.
Barbara Graneris
Nata a Torino, è giornalista, editor e scrittrice. Ha collaborato con alcune testate locali e pubblicato quattro romanzi d’amore. Ama leggere, la musica, Ed Sheeran, il sushi ed è una grande tifosa di calcio.

You may also like

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.