“Mahbub”, il romanzo autobiografico di Angela Costa, verrà presentato giovedì, 26 settembre, alle 21 nella biblioteca civica di Santena

SANTENA, 26 settembre 2019 – La scrittrice Angela Costa presenterà “Mahbub”, il suo ultimo romanzo, giovedì, 26 settembre, alle 21 nella sala conferenze della biblioteca civica “Enzo Marioni” di piazza Visconti Venosta 1. L’evento è organizzato in collaborazione con l’Associazione Santi Medici Cosma e Damiano di Santena in occasione delle celebrazioni per i Santi Cosma e Damiano.

“Anche se non eri nella mia pancia sei sempre stato nel mio cuore”

Con questa frase l’autrice riassume cioè che lei, ancora prima di essere donna è stata, cioè una madre. Questo è un ruolo che normalmente che ha una data di inizio ma non una data di scadenza e prosegue anche quando i figli si allontanano nel loro normale percorso di vita. Angela si è sentita mamma ancora prima di diventarlo e lo dimostrano le difficoltà che ha dovuto superare per esaudire il suo più grande desiderio.

Edito dalla casa editrice Pegasus Edition, marchio editoriale dell’Associazione Pegasus Cattolica, “Mahbub”è fondamentalmente un’opera fortemente autobiografica. Un diario intimo di un lungo cammino, tra speranze e delusioni, che ha condotto l’autrice alla realizzazione del suo sogno più grande, cioè quello di diventare mamma. Angela e suo marito Bruno, residenti da anni a Torino, nel 2012 sono diventati genitori adottivi di Mahbub, da subito ribattezzato Emanuele.

Nel 2018 il libro si è anche aggiudicato il “Premio Letterario Internazionale Montefiore”. Un riconoscimento nato dall’esigenza di scoprire nuovi talenti in seno alla letteratura italiana ed estera che ogni anno si svolge nella suggestiva cornice di Montefiore Conca, in provincia di Rimini, uno dei borghi storici più belli ed affascinanti d’Europa.

Durante la serata culturale, oltre a presentare il suo libro, l’autrice Angela Costa racconterà la sua personale esperienza e darà vita ad un dibattito in cui tratterà i temi dell’adozione e del rapporto genitori-figli. Al termine della serata, inoltre, i partecipanti avranno la possibilità di sottoporre alla scrittrice delle domande sul tema che verrà dibattuto durante la serata culturale.

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.