Gerda Pohorylle, meglio conosciuta come Gerda Taro, è stata una fotografa nota per i suoi reportage di guerra. La sua storia intrisa di determinazione e coraggio viene raccontata nel libro “La ragazza con la Leica”. E’ un romanzo biografico scritto dalla scrittice italo-tedesca Helena Janeczeknel 2017. Edito da Guanda, il libro si è anche aggiudicato nel 2018 i prestigiosi “Premio Strega”“Premio Bagutta”. Sempre quest’anno, il lavoro di Helena Janeczekè stato nella lista dei candidati ad aggiudicarsi il “Premio Campiello”, poi vinto da “Le assaggiatrici” di Rosella Postornino.

Il romanzoracconta con un affresco appassionante e dolce al tempo stesso gli Anni Trenta tra la Francia e la Spagna ed in particolare le vicende di Gerda Taro, fotoreporter brillante e  coraggiosa impegnata durante la guerra civile in Spagna. Si parla del coraggio e della determinazione di Gerda, rimasta proprio uccisa durante il conflitto spagnolo. La storia parte con un ricordo lontano di alcuni amici intimi di Gerda ed attraverso i loro racconti ripercorriamo la vita di questa donna straordinaria e dell’amore per il suo compagno Robert Capa,colui che diventerà tra i più famosi fotoreporter di guerra e tra i fondatori della Magnum Photos.Già dai primi capitoli siamo catapultati in epoche e luoghi lontani come in vere e proprie istantanee.

In effetti oltre ai personaggi che ruotano intorno a Gerda Taro e a Robert Capa , protagonista di primo piano è la fotografia, la passione per quest’arte che porterà Gerda addirittura alla morte. Infatti il 1° agosto del 1937 Parigi è attraversata da una sfilata di bandiere rosse che accompagnano il corteo funebre della prima reporter caduta su un campo di battaglia. E’  indubbiamente la figura di questa giovane ragazza ribelle, politicamente impegnata, appassionata di fotografia il cuore pulsante di una vicenda intima che sa farsi storia.

Un libro consigliato a chi è interessato a conoscere il contesto storico di quel periodo ma soprattutto agli appassionati di fotografia che riusciranno a trovare in queste pagine oltre all’amore vero per quest’arte, anche intriganti scorci su cosa significava fotografare con una Leicagli anni Trenta del secolo scorso.

Categories: Libri

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.