Nel polo culturale chierese, la lettura inclusiva di “Libri per tutti”

Una rete di libri illustrati e tradotti nei simboli codificati della comunicazione aumentativa e alternativa, i Widget o WLS. L’iniziativa “Libri per tutti”, promulgata dalla fondazione torinese Paideia, è arrivata fino a Chieri tra gli scaffali della biblioteca civica “Nicolò e Paola Francone” di via Vittorio Emanuele II 1. Con uno scopo: rendere il mondo della lettura accessibile a chi ha bisogni comunicativi complessi, problemi cognitivi e difficoltà motorie o linguistiche, come i disturbi dello spettro autistico o la Sindrome di Down.

L’approccio alternativo alla lettura utilizza simboli grafici per stimolare l’attenzione del soggetto, sia bambino che adulto, scegliendo tecniche e strategie diverse dal linguaggio parlato. Quello aumentativo, invece, prevede l’implementazione dei canali comunicativi già esistenti nel diversamente abile. Ma non è tutto. Il metodo CAA facilita anche persone con disabilità espressive temporanee come ictus, traumi e malattie che rendono difficoltosa la comunicazione quotidiana, oltre che agli stranieri nel loro primo contatto con la lingua italiana.


Sono più di venti i titoli disponibili, tutti prevalentemente dedicati ai più piccini: A casa del lupo (Sofia Gallo e Stefania Vincenti), Abbaia, George (Jules Feiffer), Alice luna felice e Anch’io ho un cane (Giusi Quarenghi), Anna è furiosa (Christine Nostlinger), Buon viaggio, piccolino (Beatrice Alemagna), Caro papà (Guido Van Genechten), Certe volte (Luigi Ballerini), Che ora è (Fulvia Degl’Innocenti e Francesca Carabelli), Chiedi per favore (Stuart Trotter), Ciao Ombra (Anna Curti), Il ciuccio di Nina (Christine Naumann-Villemin), Dieci dita alle mani, dieci dita ai piedini (Mem Fox), Dove stai andando, Orsetto? (Mark Janssen), Gastone ha paura dell’acqua (Attilio Locatelli), Gatto nero, Gatta Bianca (Silvia Borando), Un giorno con Dragone (Dav Pilkey), Lupo Luca aveva i denti (Elisa Mazzoli), Ninna nanna per una pecorella (Eleonora Bellini e Massimo Caccia), Per sempre…(Emma Dodd), Pimpa e la gita nella foresta (Altan), La prova (Cristina Petit) e Zazì, tu ce l’hai il pisellino? (Thierry Lenain).

Fanno parte della rete “Libri per tutti” anche la biblioteca civica multimediale “Archimede” di Settimo Torinese, le Biblioteche Civiche Torinesi, il sistema bibliotecario di Fossano, l’ASL CN1, l’ ASL TO1 e la Fondazione Paideia. Per maggiori informazioni, contattare gli indirizzi mail biblioteca@comune.chieri.to.it o info@fondazionepadeia.it

Categories: Libri

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.