MILANO, 23 – 25 febbraio 2019 – Il più grande evento internazionale dedicato al settore mondiale dell’eyewear. E’ MIDO, la fiera dedicata al mondo dell’occhialeria in programma a Fieramilano dal 23 al 25 febbraio prossimi. Si tratta di un appuntamento nato all’inizio degli Anni Settanta. Anche se le aziende produttrici di montature e occhiali da sole esponevano già da qualche anno alla fiera campionaria di Milano, in quel periodo un gruppo di imprenditori italiani del settore, visionari e lungimiranti, decisero di creare un evento fieristico espressamente dedicato all’universo occhiale e lo chiamarono MIDO.

Le loro aziende si sarebbero a breve affermate come leader nel mondo e MIDO era destinato ad essere l’appuntamento di riferimento a livello internazionale. Come ogni anno, è previsto un tutto esaurito di espositori, dalle grandi multinazionali del fashion come Luxottica alle start up più innovative, presenterà in anteprima quelli che sono i trend passati e futuri dell’occhiale.

L’edizione del 2018 ha battuto tutti i record confermando la sua leadership mondiale ed il suo ruolo di eccellenza nel mondo fieristico. Si sono registrate infatti ben 58 mila presenze di visitatori professionali da tutto il mondo, con una crescita importante dei visitatori stranieri a testimonianza della vocazione internazionale dell’evento. Lo scorso anno la manifestazione ha inoltre fatto segnare una crescita del 4,9% in termini di presenze e del 5% dello spazio espositivo, con ben 1305 aziende presenti da tutto il mondo.

Specialisti dell’occhiale e semplici curiosi attendono la presentazione delle novità in termini di processi produttivi, stile, design e tecnologia. Nuove montature dai materiali alternativi, lenti uniche, strumentistica innovativa e collettive delle manifatture asiatiche più interessanti: gli “addetti ai lavori” non rimarranno insoddisfatti, anche grazie alla presentazione della nuova edizione di OMO – Optical Monitor.

La ricerca, realizzata dalla leader GFK, indaga le abitudini di acquisto e utilizzo di occhiali dei consumatori nelle economie più importanti. Ciò che emerge dai dati è significativo: l’occhiale si compra sempre più on line, spesso tramite app smartphone, e le lenti da sole rimangono quelle preferite a causa del prezzo più appetibile. È dunque la fine dei negozi? Assolutamente no, la customer experience fa ancora la differenza ed è in grado di fidelizzare il cliente più di qualsiasi software.

Anche questa edizione della manifestazione è rappresentata dal premio Bestore, il concorso dedicato ai migliori centri ottici del mondo e che è raddoppiato già lo scorso anno. Si divide infatti in Bestore design e Bestore innovation. I due riconoscimenti vengono rispettivamente assegnati al negozio in grado di regalare la migliore shopping experience possibile tra lay-out e design e a quello capace di fornire il migliore customer service, tra comunicazione istituzionale e cura delle relazioni interpersonali.

Categories: Eventi

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.