Building a New World è il titolo della manifestazione organizzata dall’Accademia Albertina di Torino dal 14 ottobre al novembre prossimi

TORINO, 14 ottobre – 17 novembre 2019 – Per un mese Torino sarà la capitale della cultura internazionale e della creatività giovanile. La manifestazione, dal titolo “Building a New World”, è organizzata dall’Accademia Albertina di Torino (nella foto). Il capoluogo piemontese ospiterà trentacinque realtà italiane tra Accademie e Scuole d’Arte e 19 Accademie straniere per la seconda edizione del “Fisad Festival Internazionale delle Scuole d’Arte e Design”. Contemporaneamente avrà luogo anche la quattordicesima edizione del “Premio Internazionale delle Arti (PNA)”, entrambi promossi dal Miur.

Ideato e curato dal regista Salvo Bitonti, direttore dell’Accademia Albertina, si tratta di un festival dal format unico al mondo grazie all’apertura a tutte le forme d’arte. Lo presiede la neo presidente dell’Albertina, Paola Gribaudo. L’assessorato comunale alle politiche giovanili ha inoltre istituito il premio Torino Creativa.

L’inaugurazione il 14 ottobre al teatro Carignano di Torino

Lunedì, 14 ottobre, si inaugurerà il festival e si proclameranno i vincitori del PNA con una cerimonia ospitata a partire dalle 17 dal teatro Carignano. L’apertura è realizzata con il contributo della Fondazione Cirko Vertigo dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma, della Scuola del Teatro Stabile di Torino e del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino. Il coinvolgimento di queste realtà testimonia infatti che il festival è unico al mondo. Accoglie infatti tra le discipline non solo le arti visive, ma anche il teatro, la performance, la danza ed il circo.

La giuria del Premio Internazionale delle Arti

A selezionare i vincitori del Premio Internazionale delle Arti è infatti una giuria nominata dal Ministero presieduta Carolyn Christov-Bakargiev, direttore del Castello di Rivoli. E’ composta da Beatrice Merz, direttore della Fondazione Merz, Sergio Toffetti, storico del cinema, Irene Dionisio, regista e Piero Gilardi, artista e fondatore del PAV, Parco d’Arte Vivente. Carolyn Christov-Bakargiev sarà quindi anche presente nella giuria internazionale del FISAD, che valuterà tutte le opere presentate, sia italiane che straniere. La giuria è coadiuvata dal critico Renato Barilli e dal curatore e storico dell’arte cinese, Lu Peng.

Le mostre rimarranno quindi allestite sino al 17 novembre nei luoghi del Festival ovvero l’Accademia Albertina, la Fondazione Giorgio Amendola, Camera, il Polo della Scenografia all’ex Incet e il Circolo degli Artisti. Nella sala cinematografica della Rai di via Verdi 14 saranno invece proiettati i video partecipanti. Al Circolo dei Lettori si svolgeranno inoltre due convegni il 15 e il 16 ottobre. Il Teatro del Castello di Rivoli ospiterà quindi lo spettacolo dell’Accademia di Danza di Roma. La cerimonia conclusiva e di premiazione si svolgerà invece alla Nuvola Lavazza.

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.