La Fiera del Peperone di Carmagnola, la più importante in Italia dedicata ad un prodotto agricolo, propone varie iniziative per evitare lo spreco alimentare

CARMAGNOLA , 8 settembre 2019 – Come ogni anno tra la fine di agosto e l’inizio di settembre, Carmagnola si veste a festa per celebrare la 70ª edizione della Fiera del Peperone. Si tratta di una storica manifestazione fieristica di livello nazionale, la più grande in Italia dedicata ad un prodotto agricolo.

La fiera, che si concluderà domenica 8 settembre, è organizzata dal Comune di Carmagnola che si avvale della collaborazione della Pro Loco. La gestione organizzativa e la selezione degli espositori sono invece a cura dell’agenzia Totem di Chiavari, in provincia di Genova, che collabora per il sesto anno consecutivo al progetto di innovazione della storica kermesse carmagnolese dedicata al peperone.

Inaugurata nell’ultimo weekend, la fiera nazionale è a tutti gli effetti un grande festival che propone dieci giorni di eventi gastronomici, culturali ed artistici ed esperienze creative e coinvolgenti per tutti i sensi per tutte le fasce di età. Ogni anno, inoltre, la manifestazione riscuote un crescente afflusso di pubblico.

Oltre alla tradizionale esposizione di peperoni e ai relativi concorsi, alle degustazioni, alla sfilata di “Re Povron” e la “Bela Povronera” e alle esibizioni dei gruppi folkloristici carmagnolesi, si affiancano serate musicali e spettacoli di vari gruppi oltre ad una vasta area commerciale di circa 14 mila metri quadrati dedicata agli espositori.

Il peperone di Carmagnola, il re della fiera, si può acquistare e gustare nelle sue quattro note tipologie morfologiche riconosciute dal consorzio dei produttori. Ovvero il quadrato, il corno di bue, il trottola e il tomaticot che, raccolti manualmente dalla fine di luglio rispettando un severo disciplinare di produzione, sono apprezzati in tutta Italia per caratteristiche uniche di qualità e genuinità che si prestano alle più svariate preparazioni.

L’intervento di ospiti di prestigio

Tanti sono i personaggi illustri che partecipano alla sagra per celebrarne i 70 anni di storia. Tra questi Arturo Brachetti, Tinto, Oscar Farinetti, Alberto Cirio ed il giornalista Paolo Massobrio che modera diversi incontri. Grazie alla partnership instaurata con l’azienda Cuki, questa è anche la prima edizione della fiera anti spreco alimentare. Il programma completo è disponibile sul sito ufficiale della manifestazione.

Categories: Eventi Feste e sagre

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.