Per celebrare i 20 anni di Messer Tulipano, il castello di Pralormo farà fiorire nel parco centomila varietà di tulipani

PRALORMO, 30 marzo – 1° maggio 2019 – Anche quest’anno “Messer Tulipano”, il grande evento botanico nel parco del castello di Pralormo, annuncerà la primavera con la straordinaria fioritura di migliaia di tulipani e narcisi. L’edizione 2019 si svolgerà dal 30 marzo al 1° maggio prossimi e farà fiorire nel parco centomila tulipani per celebrare il ventennale della manifestazione.

Il piantamento sarà rinnovato nelle varietà e nel progetto-colore, ed ospiterà tante varietà curiose. Come ogni anno, la manifestazione coinvolgerà tutto il parco, progettato nel XIX secolo dall’architetto di corte Xavier Kurten, artefice dei più importanti giardini delle residenze sabaude. Nei grandi prati sono state create aiuole dalle forme morbide e sinuose, progettate ponendo particolare attenzione a non alterare l’impianto storico e prospettico.

Tra le varietà più particolari ci sarà il gruppo dei Viridiflora, caratterizzati da petali a tinta unita rosa, rossi o bianchi con una fiammatura di colore verde, come se le foglie proseguissero sui petali. Non da meno saranno il tulipano nero Queen of night, protagonista di racconti incredibili, che evoca sempre fascino e mistero e il tulipano Mata Hari, bianco screziato di rosa alto quasi 70 centimetri. Protagonisti saranno anche il tulipano Pink impression, molto alto con grandi foglie e con un calice rosa all’esterno e rosso all’interno e il tulipano Shirley, che sboccia color avorio poi si tinge di color violetto sul bordo dei petali e infine diventa completamente viola. Ci saranno, inoltre, alcuni tulipani che portano il nome di grandi compositori come di Bach, Verdi, Chopin, Puccini, Mozart. Questa varietà sarà posizionata in un viale le cui musiche in sottofondo allieteranno la passeggiata dei visitatori.

Per questa edizione di “Messer Tulipano”, inoltre, verrà proposto un argomento molto particolare come la “Caccia al tesoro verde: i viaggi dei cacciatori di piante”, appassionati ed avventurosi botanici che affrontarono viaggi lunghi e difficoltosi, pericoli inimmaginabili alla ricerca di specie botaniche sconosciute. La biblioteca del castello, inoltre, esporrà per la prima volta al pubblico dei libri selezionati da studiosi botanici. Arricchiranno inoltre la manifestazione anche i dipinti del pittore-viaggiatore Stefano Faravelli.

La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18 ed il sabato, la domenica e i festivi dalle 10 alle 19. Per chi desiderasse raggiungere Pralormo da Torino, la domenica sarà attivo il servizio navetta. Per ulteriori informazioni è possibile contattare i numeri 011/ 884870 / 011/8140981  oppure scrivere una e-mail all’indirizzo info@castellodipralormo.com .

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.