Ritorna domenica, 15 settembre, la Giornata del Panorama indetta dal Fai (Fondo Ambiente Italiano) che coinvolge sette splendide località della penisola

Una giornata di fine estate è l’ideale per godersi una passeggiata immersi nel verde alla scoperta di tutte le meraviglie italiane. Con questo intento torna domani, domenica 15 settembre, la Giornata del Panorama. E’ il Fai (Fondo Ambiente Italiano) il promotore di un evento all’insegna dell’esplorazione e dell’osservazione consapevole del territorio.

I beni del Fai coinvolti nella Giornata del Panorama

Le protagoniste dell’edizione della Giornata del Panorama sono sette splendide località della penisola che forniscono ai visitatori dei panorami unici al mondo. Sei di queste sono beni del Fai, fondazione senza scopo di lucro nata nel 1975 nell’intento di tutelare, salvaguardare, e valorizzare il patrimonio artistico e naturale della nostra penisola.

A queste beni del Fai, ciascuno con caratteristiche e peculiarità uniche, si aggiunge anche l’Oasi Zegna, situata a Trivero in provincia di Biella. Per l’occasione si svolgeranno numerose attività organizzate all’aria aperta dedicate a grandi e piccini per scoprire le bellezze naturali che magari si hanno a pochi passi da casa e di cui si conosce poco o nulla.

Il Piemonte sarà anche protagonista nell’iniziativa con il Castello ed il Parco di Masino (nella foto di fondambiente.it), situato nel cuore del Canavese a Caravino in provincia di Torino. Si tratta di una dimora sontuosa ed una delle più illustri casate piemontesi discendenti dal mito del Re Arduino, re d’Italia. Dalle 10 alle 18, inoltre ci sarà la possibilità di approfondire la conoscenza dell’Anfiteatro Morenico della Serra di Ivrea,

Sempre in provincia di Biella a Magnano, sarà coinvolta anche Villa Flecchia che è sede di una pregiatissima collezione di dipinti del diciannovesimo secolo, raccolti con amore e passione dall’architetto Piero Enrico.

Protagonisti della manifestazione saranno anche dei beni artistici e naturali come Podere Case Lovara a Punta Mesco di Levanto, in provincia di La Spezia, il Borgo di San Francesco ad Assisi, in provincia di Perugia, la Baia di Leranto a Massa Lubrense, in provincia di Napoli, e Saline Conti Vecchi ad Assemini, in provincia di Cagliari.

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.