Reti di protezione e integrazione socio-sanitaria

Chieri (TO), 23 marzo 2019 – «Parlare di sanità e di salute per i cittadini oggi vuol dire parlare di politiche nuove, capaci di interventi coordinati». Sarà questo il leit motiv dell’incontro “Chieri SìCura”, in programma per sabato 23 marzo alle 17 nel bar Perla di Carreum in piazza Umberto I.

Prima relatrice dell’evento sarà Manuela Olia, assessora alle politiche sociali ed educative del Comune di Chieri, che parlerà dell’importanza di “Vivere bene in città” e di una Chieri attenta alla salute dei cittadini. Seguiranno gli interventi “L’integrazione ospedale-territorio: le nuove reti clinico assistenziali” della dottoressa Francesca Quattrocolo, medico dell’assistenza sanitaria locale (ASL) della Città di Torino, e “Miglior qualità di vita per tutti: strumenti di prevenzione, informazione e facilitazione dei percorsi”, a cura del dottor Guido Barberis, medico geriatra.

A concludere l’evento le parole di Alessandro Sicchiero, candidato sindaco del Partito Democratico alle elezioni amministrative di maggio 2019, a tema “Sviluppare le reti di protezione sociale: il ruolo del Comune”. «Quello della salute è per noi un argomento particolarmente sentito. Ma la sanità di cui parliamo non è correlata solo all’efficienza ospedaliera: è una rete di provvedimenti che rendono più vivibile la nostra città, per il corpo e per la mente, un legame tra associazioni e territorio, perché la qualità della vita cresca in maniera apprezzabile per tutti» anticipa Sicchiero. E continua: «Un ambiente fisico e sociale positivo è la miglior garanzia che un’amministrazione cittadina possa offrire ai suoi elettori. La salute non può e non deve essere unicamente una questione di medicine, ma un qualcosa di più ampio, un benessere a 360 gradi».

L’appuntamento, ad ingresso gratuito, è organizzato dal gruppo SìChieri in collaborazione con il Partito Democratico di Chieri, Riva e Baldissero. Per ulteriori informazioni contattare il numero 351-941.90.86

Categories: Eventi

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.