Relatrici della conferenza organizzata per approfondire la conoscenza dell’autismo saranno le dottoresse Licia Baldi ed Alessia Latino

SANTENA, 2 aprile 2019 – “Autismo, comprenderlo per aiutare”. E’ il tema della conferenza per approfondire la conoscenza dei disturbi dello spettro autistico che si svolgerà questa sera, martedì 2 aprile, alle 21 nella sala conferenze della biblioteca “Ezio Marioni” di piazza Visconti Venosta 1.

La serata è organizzata dal Comune e dalla biblioteca santenese in collaborazione con Aba Vittoria e Studio Lego, studio di psicologia, psicoterapia familiare e relazionale e grafologia, e la Cooperativa Mirafiori. Le relatrici saranno la dottoressa Licia Baldi, psicologa, psicoterapeuta e analista del comportamento in formazione, e la dottoressa Alessia Latino, psicologa e Senior Tutor ABA. Durante la conferenza verrà introdotto l’autismo e si parlerà di interventi efficaci alla riabilitazione, di terapia basata sui principi dell’Applied Behavior Analyis (A.B.A.), del lavoro di equipe e della costruzione di reti di supporto. L’ingresso è gratuito.

Lo Studio Lego, ospite della serata, ha sede a Vittoria, in provincia di Ragusa. Diretto proprio dalle dottoresse Licia Baldi ed Alessia Latino, relatrici della conferenza, lo studio collabora con l‘associazione “Oltre Lo Sguardo Onlus”, nata a Vittoria per volontà di un gruppo di famiglie di persone con disturbi generalizzati dello sviluppo, e in particolare, con disturbi dello spettro autistico e disturbi specifici dell’apprendimento.

Gli obiettivi che si è prefissa l’associazione sono quelli di sensibilizzare l’opinione pubblica e la società per diffondere la conoscenza dell’autismo e dei disturbi generalizzati dello sviluppo, creare un sistema informativo e diventare punto di riferimento per le tante altre famiglie (genitori e fratelli) presenti nel territorio e promuovere, attraverso personale specializzato, incontri di formazione diretti a qualsiasi ordine e grado di scuola, in maniera tale da operare un’effettiva integrazione scolastica, lavorativa e sociale.

Scopi non meno importanti sono la presa in carico adeguata e costante con un sistema integrato di interventi, che vanno dalla diagnosi precoce, al sostegno pratico (metodo ABA, attualmente il modello di trattamento con maggiore supporto scientifico) e psicologico alla famiglia. Questi i principali obiettivi che le famiglie, attraverso l’associazione, vorrebbero raggiungere. Per ulteriori informazioni sulla conferenza è possibile telefonare alla biblioteca santenese al numero 011/9993363 oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica bibliotecasantena@gmail.com .

Categories: Eventi

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.