L’iniziativa del Comune di Fubine permetterà di coniugare arte con attività all’aria aperta in concomitanza con Golosaria

FUBINE MONFERRATO , 31 marzo 2019 – La 13ª edizione della rassegna enogastronomica Golosaria diventa anche l’occasione per scoprire l’arte coniugandola con attività all’aria aperta. Questo è possibile grazie all’iniziativa messa in campo dal Comune di Fubine per la giornata di domenica.

Per l’occasione saranno aperte la casa dell’artista Aldo Mondino e, in anteprima, la mostra del pittore Peter Nussbaum in un percorso che toccherà anche Distilleria Mazzetti d’Altavilla dove sarà possibile accedere a un light lunch convenzionato con Golosaria, ma anche visitare la Cappella Bricherasio e l’Infernot della Volpe nel centro del paese o fermarsi al museo Mila Schön a Colle Manora.

La formula innovativa prevede fermate ideali nei luoghi d’arte di Golosaria, fruibili tappa per tappa in modo indipendente. L’iniziativa allo stesso può diventare anche un suggerimento per gli amanti del turismo slow, in quanto coincide in buona parte con il sentiero 860 de “Le Vecchie Fonti”, percorribile a piedi a bordo di una mountain bike. Per chi arriva in macchina, però, tutte le location sono raggiungibili su strada asfaltata.

La prima tappa sarà Montemagno-Tenuta Montemagno. Alle 10 è prevista la presentazione della guida di Franco Grosso dedicata ai cammini del Piemonte alla presenza dell’assessore regionale Antonella Parigi e del giornalista Paolo Massobrio. Seguirà la tappa Altavilla – Distilleria Mazzetti d’Altavilla in cui sarà possibile degustare i prodotti della distilleria oppure usufruire di un light lunch, comprensivo di un piatto caldo, acqua o vino, al prezzo di 8 Euro.

La tappa Altavilla – casa di Aldo Mondino comprenderà invece le visite alle sculture presenti nel giardino e dell’abitazione dell’artista, aperta dalle 14 alle 18, con degustazione nel parco dei vini dell’azienda Fratelli Biletta e Cascina Moncucchetto. A partire dalle 14,30, invece, sarà possibile visitare la cripta del conte Emanuele Cacherano di Bricherasio realizzata da Bistolfi.

La tappa successiva sarà invece la visita all’ Infernot della Volpe di Fubine presso il ristorante Due Olmi con degustazione dei vini dell’azienda agricola di Mario Pastorello (apertura dalle 15). Seguirà la visita alla Chiesa dei Batù con l’apertura in anteprima della mostra dell’artista Peter Nussbaum con la presenza dell’artista nel pomeriggio (orari di apertura il sabato pomeriggio dalle 15 alle 19 e la domenica dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 15 alle 18).

La settima ed ultima tappa del percorso sarà invece Fubine-Colle Manora con degustazione di vini e visita alla collezione di auto d’epoca di Giorgio Schön. Qui sarà anche possibile fruire della navetta (5 Euro a persona) per chi ha lasciato l’auto a Montemagno.

Categories: Eventi

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.