“Castelli, residenze e scarpette”, rassegna dedicata al tango argentino ed all’arte, si svolgerà a Santena questo fine settimana del 16 e del 17 novembre

SANTENA, 7 – 17 novembre 2019 – In concomitanza con la “Sagra della Zucca”, l’associazione Santena E20 ed il Comune di Santena organizzano la seconda edizione di “Castelli Residenze e Scarpette”. La rassegna dedicata al tango argentino ed all’arte si svolgerà nelle giornate di giovedì 7, sabato 16 e domenica 17 dicembre e si avvarrà della collaborazione della Fondazione Cavour e del patrocinio della Fondazione Crt e della Regione Piemonte. I riflettori saranno puntati sulla mostra fotografica itinerante. Le categorie coinvolte sono residenze storiche, chiese e castelli piemontesi, la natura: perfezione delle geometrie, volti e tradizioni ed infine eleganza e passione nel tango argentino.

Le modalità di partecipazione alla mostra fotografica itinerante

Per poter partecipare è necessario inviare le foto in formato digitale entro il 28 ottobre all’indirizzo della bibliotecasantena@gmail.com anche con l’ausilio di link per il trasferimento di dati come wetransfer. Ciascuno potrà inviare due immagini digitali per ogni categoria del concorso alla quale intende partecipare, nominando il file con cognome, titolo dell’opera fotografica e lettera della categoria. Giovedì 7 novembre alle 21 nella biblioteca “Marioni” di piazza Visconti Venosta 1 si inaugurerà la mostra fotografica itinerante.

Il programma della rassegna “Castelli, residenze e scarpette”

Dopo i saluti dell’Amministrazione Comunale, verranno presentati i fotografi partecipanti alla mostra fotografica. La mostra verrà inaugurata ufficialmente venerdì 8 novembre e rimarrà aperta fino al 15 novembre, il lunedì dalle 15 alle 19, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 12,30 e dalle 15 alle 19 ed il sabato dalle 9 alle 12,30. “Castelli, residenze e scarpette” proseguirà nella giornata successiva. Sabato 16 novembre, infatti, le scuderie del castello Cavour ospiteranno dalle 21 alle 23 la mostra fotografica e per i partecipanti ci sarà la possibilità di votare le foto presenti.

Contemporaneamente dalle 21,15 alle 22,15 si svolgerà lo spettacolo teatrale “Casché Ahi! … La vita è un giro di tango”, piéce teatrale comico poetica con regia e direzione artistica di S. Bo e T. Boscolo. Balleranno Marco Cavalli e Laura Fasano che saranno accompagnati da Sofia Bolumar Roda al violino. L’ingresso sarà ad offerta libera con l’incasso che verrà devoluto alle attività sociali del Comune di Santena. Fitto anche il programma di domenica 17 novembre. Alle 16 in piazza Martiri della Libertà si terrà una performance di tango argentino. Dalle 16,30 alle 17,45 si svolgerà invece un corso di avvicinamento al tango argentino con i maestri Alessandro Guerri, Anna Boglione, Mario Ernesto Lavatore e Lia Rosa.

Diversi anche gli eventi in programma presso la scuderia di Piazza Visconti Venosta 2

Dalle 14 alle 23 si terrà la milonga gratuita con Carlo Lovera. Dalle 14,30 alle 18,30 sarà invece aperta la mostra fotografica con possibilità di votare le foto presenti. A seguire, dalle 18,30 alle 19,30, l’associazione culturale Mov In Mus si esibirà in un concerto gratuito dal vivo. Un percorso musicale che toccherà il tango tradizionale ed una selezione di brani di Piazzolla’s con la voce di Marzia Grasso e Marco Di Cianni al pianoforte. Alle 19 si esibiranno quindi i maestri di tango argentino Alessandro Guerri, Anna Boglione, Mario Ernesto Lavatore e Lina Rosa.

Alle 21,30 la manifestazione si concluderà infine con la premiazione dei vincitori del concorso fotografico. “E’ un onore appoggiare una rassegna come “Castelli Residenze e Scarpette” – spiega Paolo Romano, Assessore alle politiche di governance del territorio, culturali, sportive ed associazionismo – che contribuisce a sviluppare la cultura e la valorizzazione del territorio. Invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare a questa iniziativa che si va ad affiancare alla “Sagra della Zucca”.

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.