La rassegna “Tabasso Open Cinema 2019” è organizzata da Techlab, Patchanka e da alcuni studenti del liceo Monti con il patrocinio del Comune

CHIERI, 17 giugno – 1° luglio 2019 – Entra nel vivo “Tabasso Open Cinema 2019”, la rassegna di cinema all’aperto organizzata dall’associazione di promozione sociale Techlab, dall’associazione Patchanka e da un gruppo di studenti del liceo Monti con il patrocinio del Comune di Chieri. Sei appuntamenti ad ingresso libero che si svolgeranno tutti con inizio fissato alle 21,30 nel parco della biblioteca civica “Nicolò Francone” con ingresso da via Vittorio Emanuele II 1 oppure da via Fratelli Giordano. Ogni serata vedrà protagonista una pellicola che saprà raccontare e sensibilizzare lo spettatore su alcuni temi di un certo spessore.

La kermesse si è aperta domenica con la proiezione del cortometraggio “Monticiak” e del documentario “El Dorado”. Questa sera, lunedì 17 giugno, verrà proiettato “La la land”, musical di 126′ con regia di Damien Chazelle. Il film ha vinto il Golden Globe nel 2017 come miglior film musicale.

Domenica 23, invece, sempre sarà la volta de “Il sale della terra”, documentario di 100′ con regia di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado che nel 2015 ha conquistato il premio Cesar. Il giorno successivo, lunedì 24 giugno, verrà invece proiettato “Il ragazzo invisibile”, film fantastico del 2014 della durata di 100′ con regia di Gabriele Salvatores (nella foto una scena del film). Domenica 30 giugno, invece, sarà la volta di “Anime nere”, film drammatico di 103′ con regia di Francesco Munzi. Vincitrice del prestigioso David di Donatello nel 2015, la pellicola è stata selezionata da Libera Chieri.

La kermesse si concluderà invece lunedì 1° luglio con “Mirafiori Lunapark”, commedia del 2014 di 75′. Il film diretto da Stefano Dipolito è ambientato a Torino. I protagonisti sono tre pensionati della Fiat che si introducono nella vecchia fabbrica di Mirafiori poco prima che venga abbattuta. Decidono di improvvisarsi padroni dell’officina e di trasformarla in una giostra per bambini, nella speranza di ripopolare il quartiere e di riavvicinare figli e nipoti.

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.