libri
LibriPagine da gustare

La lettura in vacanza: i libri da leggere nell’estate 2020

Che trascorriate le vacanze al mare, in montagna, in campagna o anche comodamente a casa c’è sempre il libro giusto per trascorrere piacevolmente i momenti di relax. Un buon libro, che sia un thriller, un romanzo d’amore o una narrazione divertente, può essere un ottimo compagno di viaggio e un passatempo intelligente con cui passare i momenti liberi sotto l’ombrellone.

Non sempre è facile districarsi tra i numerosi titoli presenti in libreria per decidere quale mettere in valigia e portare con se’ durante le ferie estive. Una bella storia, infatti, vale molto di più di una copertina accattivante. Ci sono poi alcuni romanzi che rimangono nel cuore dei lettori, indipendentemente dalla data di uscita, dal nome dell’autore e dalla casa editrice che li pubblica.

I libri da non perdere dell’estate 2020

Nella prima metà dell’anno, nonostante la diffusione della pandemia Covid-19 ed il conseguente lockdown, nelle librerie sono arrivate tante novità. Una di queste è “Riccardino”, l’ultimo libro scritto da Andrea Camilleri pubblicato ad un anno dalla sua morte. Si tratta dell’ultima avventura del commissario Montalbano. Una sorta di ultimo saluto dell’autore che ormai da diversi anni accompagna le letture degli italiani con le sue indagini. Tra i thriller, invece, spicca “Ali d’Argento” scritto dalla svedese Camilla Läckberg. Tra le novità letterarie più apprezzate c’è indubbiamente “La Ragazza del Sole” di Lucinda Riley, la sesta uscita della serie de “Le Sette Sorelle”.

Le letture per i ragazzi

In cima alla lista dei libri per ragazzi c’è indubbiamente un classico come “La storia di una gabbianella e del gatto che insegnò a volare” scritto dal cileno Luis Sépulveda, scomparso quest’anno. “Il gabbiano Jonathan Livingston” di Richard Bach è invece un racconto ma carico di significati pubblicato nel 1970 e che ancora oggi è adatto ai ragazzi di tutte le età. Decisamente adatto alle letture estive è anche “L’amico ritrovato” di Fred Uhlman, la cui prima pubblicazione avvenne nel 1971 e in Italia nel 1979, che racconta l’amicizia tra un ragazzino ebreo ed un coetaneo tedesco.

Corrado Cagliero
Senior Journalist. Inizio l'esperienza giornalistica nel 1999, all'età di 22 anni, scrivendo articoli di cronaca sportiva per un giornale locale. Forza, determinazione, un po' di coraggio e dei consigli giusti mi hanno permesso di trasformare la passione in un lavoro.

You may also like

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.