bluesign®
FocusImpresa

La certificazione bluesign®per un’industria tessile sostenibile

Le certificazioni ambientali nel settore tessile garantiscono l’utilizzo di sostanze chimiche non dannose per l’ambiente. La sostenibilità ambientale viene garantita sia in fase di coltivazione di una pianta, sia durante la filatura del tessuto e in tutte le successive lavorazioni fino ad arrivare al prodotto finito. Tra queste vi è la bluesign® che assicura una produzione tessile sostenibile. Prevede l’eliminazione delle sostanze nocive fin dall’inizio del processo produttivo.

Che cos’è e quando è nata la certificazione bluesign®

In Svizzera è stato sviluppato nel 1997, all’alba del nuovo millennio, un progetto tessile con il minor impatto ambientale possibile. Si è così data vita ad una produzione in grado di migliorare l’efficienza e allo stesso tempo di assicurare una maggior sicurezza sia ai lavoratori che ai consumatori.

La società indipendente bluesign® è stata fondata per rendere il progetto accessibile a più aziende possibili. Ha così preso forma un sistema olistico che fornisce soluzioni all’industria ed ai marchi di moda per l’elaborazione e la produzione sostenibile dei prodotti tessili. La certificazione bluesign® garantisce un approccio unico per minimizzare l’impatto ambientale durante l’intero processo di produzione. Le sostanze e le materie prime utilizzate vengono verificate ancora prima di iniziare il sistema produttivo. Il sistema bluesign® garantisce inoltre una riduzione dell’impatto ambientale sull’intera filiera tessile. Fornitori, produttori, rivenditori e marchi devono sottoporsi quindi a dei test rigorosi per verificare la conformità ai criteri tracciati da bluesign®.

I requisiti di bluesign®

Secondo questo sistema, i produttori ed i marchi sono tenuti ad agire in modo responsabile e sostenibile nei confronti delle persone, dell’ambiente e delle risorse. La dicitura bluesign® Approved viene assegnata ai componenti testati e prodotti in modo sostenibile. Per poter essere applicata l’etichetta con il logo bluesign® deve essere omologato almeno il 90% del tessuto ed il 30% degli accessori. I prodotti con etichetta bluesign® vengono offerti solo a quei marchi di moda che sono impegnati nel rendere la produzione più sostenibile.

Gli obiettivi della certificazione

Possono unirsi a bluesign® fornitori di prodotti chimici, produttori tessili e marchi di moda. Le aziende che fanno parte della filiera tessile ottengono la certificazione per aumentare le performance di sostenibilità, per minimizzare i rischi per le persone e per l’ambiente e per ottimizzare la redditività risparmiando sui costi. Le aziende certificate, inoltre, possono contare su diversi vantaggi. Innanzitutto lavorano in una rete di fornitori già consolidata. Inoltre migliorano i requisiti competitivi e costruiscono un’immagine aziendale positiva.

Corrado Cagliero
Senior Journalist. Inizio l'esperienza giornalistica nel 1999, all'età di 22 anni, scrivendo articoli di cronaca sportiva per un giornale locale. Forza, determinazione, un po' di coraggio e dei consigli giusti mi hanno permesso di trasformare la passione in un lavoro.

You may also like

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.