Digitale
EventiLibri

Il digitale celebra la Giornata Mondiale del Libro 2020

Il World Book Day 2020 cade oggi, 23 aprile 2020, e come tutti gli eventi di questo periodo le sue celebrazioni sono fortemente condizionate dalla pandemia. Ma la cultura non si ferma, anzi, si reinventa e si avvicina a uno strumento sempre più efficace e potente per la comunicazione: il digitale.

Nonostante il settore dell’editoria stia vivendo un periodo poco redditizio, negli ultimi mesi c’è stato un boom di acquisti e letture in ebook. E dato che “sapere è potere”, la Giornata Mondiale del Libro si celebra con eventi e letture in streaming in Italia e nel resto del mondo.

Tutti gli eventi in Italia (e in digitale) del 23 aprile 2020

Tra le tante iniziative per celebrare la Giornata Mondiale del Libro in Italia, c’è una vera e propria maratona letteraria in streaming. Promossa da dalla Fondazione De Sanctis in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura del Mibact. L’evento si chiama “Capolavori della letteratura”, e sull’omonima piattaforma online, per tutto il giorno si potranno seguire gli interventi e le letture di scrittori e attori.

Altra celebrazione è “Navigare tra libri e parole”, organizzata dalla rivista “Leggere:tutti”. Per tutta la giornata, sul loro canale YouTube, ci sarà una diretta con più di 50 autori e personaggi di cultura.

Anche per i più piccoli non mancano gli eventi in digitale. Tra questi c’è “La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi…” dell’Associazione Nuova Acropoli. I volontari leggeranno poesie, fiabe e racconti di Gianni Rodari, in diretta sul profilo Instagram dell’associazione.

Infine, la Commissione Italiana dell’UNESCO ha invece stilato una lista di libri ambientati nelle venti regioni italiane, per promuovere la cultura del territorio nazionale.

Perché la Giornata Mondiale del Libro si celebra il 23 aprile?

Nel 1996, la Conferenza Generale dell’UNESCO si è riunita a Parigi. Durante l’incontro, i membri hanno deciso di istituire il 23 aprile come Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore. Lo scopo è di promuovere la lettura e rendere omaggio agli autori.

La data scelta non è casuale. Infatti, la data coincide con la scomparsa di tre grandi autori della letteratura mondiale, venuti a mancare tutti il 23 aprile del 1616. Si tratta dei celebri William Shakespeare, Miguel de Cervantes e Garcilaso de la Vega.

La festa è particolarmente sentita in Catalogna (Spagna), in quanto ricorda San Giorgio, patrono della Regione. Secondo la tradizione, le donne ricevono una rosa dai loro amati e in cambio regalano un libro. Ecco perché, il 23 aprile di ogni anno, le librerie spagnole regalano una rosa ai propri clienti.

Barbara Graneris
Nata a Torino, è giornalista, editor e scrittrice. Ha collaborato con alcune testate locali e pubblicato quattro romanzi d’amore. Ama leggere, la musica, Ed Sheeran, il sushi ed è una grande tifosa di calcio.

You may also like

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.