Bicicletta
Lifestyle

Giornata Mondiale della Bicicletta, pedalare fa bene

Oggi, 3 giugno 2020, in tutto il mondo si celebra la Giornata Mondiale della Bicicletta. La bici è senz’altro il mezzo a due ruote più antico ed ecologico della storia. Con più di due secoli di storia, ancora oggi è un accessorio a cui in pochi rinunciano.

La bicicletta è anche uno dei passatempi preferiti dei bambini e delle famiglie, ma oltre al divertimento, pedalare ha anche tanti benefici per la forma fisica.

La bicicletta rende felici

Proprio così. Come per altri esercizi fisici, anche andare in bicicletta influisce sull’umore delle persone. Pedalare abbassa lo stress e aiuta a contrastare la depressione. Questo perché pedalando si stimolano le endorfine, ovvero gli ormoni che attenuano la fatica e influiscono sull’umore. Meglio ancora se si pedala in mezzo alla natura.

Pedalare è ecologico e salutare

Andare in bicicletta fa bene anche all’ambiente. Perché prendere la macchina o i mezzi pubblici per pochi chilometri? La bici è il mezzo più pratico e veloce, in quanto evita il traffico e non contribuisce a creare inquinamento.

Ma andare in bicicletta è anche il modo perfetto per tenersi in forma. Pedalare, infatti, aiuta a bruciare i grassi, perciò perdere peso e a tonificare i muscoli di braccia e gambe, comprese cosce e glutei. Inoltre, è utile per correggere la postura della schiena e mantiene attive le articolazioni di ginocchia e caviglie.

Un toccasana per il cuore

La bicicletta è un ottimo esercizio per prevenire le malattie cardiovascolari. Andare spesso in bici aiuta il cuore a diventare più forte e resistente, anche se sottoposto a fatica. In più, pedalando si migliora la circolazione del sangue e della respirazione. Un ottimo esercizio per evitare diabete, eccesso di peso e problemi di gambe gonfie.

La bicicletta allunga la vita

Al di là di tutti i benefici citati, quello più importante è che pedalare può allungare la vita. Degli studi hanno infatti dimostrato che più si pedala intensamente, più si vive a lungo. Andare in bicicletta con costanza e intensità può allungare la via di quattro anni in un uomo e cinque in una donna.

Questo, ovviamente, se si prendono anche le dovute precauzioni per evitare gli incidenti. Prima di montare in sella è sempre bene regolare il sellino e controllare i freni. Infine, non devono mai mancare il casco, gli occhiali da sole e i guanti come accessori di protezione.

Barbara Graneris
Nata a Torino, è giornalista, editor e scrittrice. Ha collaborato con alcune testate locali e pubblicato quattro romanzi d’amore. Ama leggere, la musica, Ed Sheeran, il sushi ed è una grande tifosa di calcio.

You may also like

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.