Indennità
Attorno allo sportSport

Decreto Cura Italia: riconosciuta un’indennità anche ai collaboratori sportivi

 

Via libera al bonus di 600 euro anche per i collaboratori delle associazioni sportive. Il Decreto del Ministro dell’Economia, di concerto con il Ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport, che attua la normativa ha ricevuto nella giornata ieri, 6 aprile, anche il placet della Ragioneria Generale. Le domande dovranno essere inviate entro il prossimo 30 aprile tramite un’apposita piattaforma informatica.

L’indennità verrà poi erogata da Sport e Salute S.p.A., azienda pubblica italiana che si occupa dello sviluppo dello sport sul territorio nazionale, sul conto corrente indicato dal richiedente in fase di presentazione della domanda.

Chi può richiedere l’indennità

Possono effettuare la richiesta i titolari di rapporti di collaborazione di natura non professionale con federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva e associazioni sportive dilettantistiche, già in essere alla data del 23 febbraio 2020 e ancora pendenti al 17 marzo 2020, data di entrata in vigore del Decreto Legge “Cura Italia”.

Il decreto, inoltre, ha previsto espressamente una priorità per i collaboratori sportivi che nel periodo di imposta 2019 non abbiano percepito dei compensi superiori ai 10.000 euro complessivi. Tra i collaboratori sportivi rientrano certamente gli allenatori e i dirigenti. Ma anche altre figure i collaboratori di segreteria, gli addetti alle iscrizioni, gli addetti alla contabilità e gli addetti alla manutenzione dei campi sportivi.

Le modalità per fare richiesta del contributo

I collaboratori sportivi dovranno presentare la domanda dell’indennità esclusivamente sulla piattaforma informatica che sarà attiva a partire dalle 14 di oggi, martedì 7 aprile, sul sito di Sport e Salute. La procedura è articolata in tre fasi. Prima di tutto è necessario prenotarsi inviando un sms col proprio codice fiscale. Andrà inviato al numero che sarà reso disponibile sulla piattaforma a partire dal pomeriggio di oggi.

Dopo aver inviato l’sms, il richiedente riceverà un codice di prenotazione. Nel messaggio sarà fornita anche l’indicazione del giorno e della fascia oraria in cui potrà compilare la domanda sulla piattaforma.

Per accreditarsi è necessario disporre di un proprio indirizzo e-mail, del proprio codice fiscale e del codice di prenotazione ricevuto a seguito dell’invio dell’sms. Subito dopo l’accreditamento, sarà quindi possibile sarà possibile accedere alla piattaforma e procedere con l’invio.

Il richiedente dovrà inserire sulla piattaforma la copia della carta identità e del codice fiscale. La domanda dovrà anche essere corredata dal contratto di collaborazione o dalla lettera di incarico. In alternativa potrà essere inserita la prova dell’avvenuto pagamento della mensilità di febbraio del 2020. Per ulteriori informazioni è possibile scrivere una e-mail all’indirizzo curaitalia@sportesalute.eu.

Corrado Cagliero
Senior Journalist. Inizio l'esperienza giornalistica nel 1999, all'età di 22 anni, scrivendo articoli di cronaca sportiva per un giornale locale. Forza, determinazione, un po' di coraggio e dei consigli giusti mi hanno permesso di trasformare la passione in un lavoro.

You may also like

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.