La fame emotiva si presenta quando abbiamo maggior bisogno di essere consolati e confortati nei momenti di maggior stress e difficoltà

Ti è mai capitato di provare all’improvviso un’impellente voglia di andare alla ricerca di gustose patatine, di un succulento hamburger pieno di maionese e ketchup o di snack cioccolatosi e golose caramelle?

Se già ti sta venendo l’acquolina in bocca non temere, non sei il solo, si stima che il 75% delle persone sia nella tua stessa situazione! Quando ti senti così di solito che fai? Corri alla macchinetta a scegliere qualcosa, lo mangi ingurgiti tutto d’un fiato e poi? Subentra forse la frustrazione perché il cibo non ti sazia, il senso di colpa perché hai mangiato troppo?

La maggior parte delle persone non mangia tanto per la fame fisiologica, ma perché ha un rapporto non corretto con il cibo. Questo fenomeno viene chiamato fame emotiva, non è il tuo corpo ma la tua mente ad aver fame.

Come riconoscere la fame emotiva?

Frequentemente arriva all’improvviso ed è spesso collegata a situazioni negative. Una lite con il fidanzato, stress per il lavoro e discussioni con i figli. La fame emotiva ti porta a scegliere solo alcuni cibi. Hai voglia di qualcosa di buono, come recitava la famosa pubblicità di noti cioccolatini. Se ti trovassi davanti un piatto di verdure di certo non lo mangeresti, perché la tua mente sta cercando cibi ipercalorici che sprigionino immediatamente tante energie e soddisfino appieno le tue papille gustative. Perché tutto questo? Perché non è il tuo stomaco ad aver appetito, ma la tua mente. Le emozioni emergono e non si riescono a gestire, ci sentiamo sopraffatti dalla frustrazione, tristi e scoraggiati e allora ecco un facile e veloce rimedio che ci tira subito su: il cibo goloso.,

Soddisfare la fame emotiva ti porta subito su, ma presto ti ributta giù. I sensi di colpa ti pervadono e quindi che fai? Cerchi di stare meglio ributtandoti sul cibo, unica tua fonte di gratificazione, semplice da reperire e fruibile immediatamente.

Come gestire la fame emotiva?

Spesso mangiamo quello che ci troviamo davanti, apriamo il nostro frigo, la dispensa o il cassetto della scrivania a lavoro e troviamo snack e junk food a volontà. Prova ad andare al supermercato sazio e vedrai che il cibo che acquisterà sarà più sano.

Opta per il cibo più sano che hai a disposizione: se la voglia di mangiare ti attanaglia e proprio non riesci a non mangiare scegli frutta di stagione e yogurt leggeri.

Bevi lentamente un gran bicchiere d’acqua, ti renderai conto se hai davvero fame o meno.

L’acqua va giù e la senti scendere lungo l’esofago verso il tuo stomaco? È probabile che tu abbia davvero fame, se invece l’acqua placa la tua fame era fame emotiva.

Tieni un’agendina sempre con te e trascrivi le tue emozioni prima e dopo aver mangiato. Questo può aiutare a comprendere quali emozioni ti spingono verso la questo fenomeno creato dalla mente e non da una vera e propria necessità.

Se proprio non riesci in alcun modo a controllare gli attacchi di fame emotiva prova a rivolgerti ad una psicologa. Un professionista ti potrà aiutare a gestire e canalizzare correttamente le tue emozioni e ad uscire da questo vortice.

Categories: Benessere

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.