Gli eventi sono organizzati l’Asl TO5 e dall’Associazione Amici della Neonatologia di Moncalieri, nella Giornata Mondiale del Bambino Prematuro

MONCALIERI, 17 novembre 2019 – Si celebra domenica, 17 novembre, la Giornata Mondiale del Bambino Prematuro. Un’occasione per richiamare l’attenzione sul tema della prematurità e sensibilizzare sulle sfide e sulle problematiche che i piccoli nati pre termine e i loro genitori devono affrontare durante il difficile percorso di sopravvivenza e di crescita. I neonati prematuri sono piccoli e fragili. Sono bambini che iniziano la loro vita in salita perché hanno bisogno di maggiori cure, sostegno ed attenzione. Si stima che il 6,9% della nascite in Italia avviene prima del termine. Ogni anno, inoltre, 5600 neonati pesano alla nascita meno di 1500 grammi e necessitano di assistenza intensiva.

In quella giornata l’Asl TO5, in collaborazione con l’Associazione Amici della Neonatologia dell’Ospedale Santa Croce di Moncalieri, nata nel 2011 su iniziativa di un gruppo di infermieri, medici e genitori, organizza due momenti di sensibilizzazione. Il primo sarà un Flash Mob al quale sono invitate tutte le mamme che si svolgerà alle 16 al 45° Parallelo Nord di via Fortunato Postiglione 1. L’evento sarà preceduto dal saluto dell’Amministrazione comunale di Moncalieri che ha concesso il patrocinio.

Il secondo, invece, si terrà all’ospedale Santa Croce di piazza Amedeo Ferdinando 3. Si chiamerà “Porte aperte in neonatologia” e si svolgerà dalle 14 alle 20. Ci saranno momenti di incontro, di informazione e di iniziative di spettacolo con un gruppo di clown. La Terapia Intensiva Neonatale dell’ospedale moncalierese accoglie ogni circa 100 neonati, di cui 20 sotto i 1500 grammi di peso alla nascita e si occupa di loro e delle loro famiglie. Attualmente il reparto è in fase di ristrutturazione per ricavare un ambiente dedicato ai genitori e una stanza da isolamento. Il Comune di Moncalieri, inoltre, nella notte tra sabato 16 e domenica 17 novembre illuminerà di colore lilla l’arco di ingresso alla città.

Categories: Benessere Sanità

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.