L’ipnosi è utilizzata per curare disturbi e disagi quali attacchi d’ansia e disturbi depressivi ma anche per migliorare il benessere fisico e mentale

La parola ipnosi nell’immaginario collettivo evoca ilarità o diffidenza e si è portati a pensare a numeri di cabaret o pseudo magia. Oppure si pensa con timore ad una perdita di volontà e di auto controllo, oppure ancora a cambiamenti strabilianti di abitudini e a guarigioni miracolose.

L’ipnosi clinica non è niente di tutto ciò!

Si tratta invece di utilizzare capacità e caratteristiche della mente umana per raggiungere obiettivi e consapevolezze utili per migliorarsi fisicamente e mentalmente e per curare disturbi e disagi quali attacchi d’ansia e disturbi depressivi; ma anche solo per apprendere nuove modalità di comportamento più funzionali alle esigenze della vita quotidiana.

Raggiungere uno stato di trance vigile e leggera è facile attraverso tecniche di rilassamento progressive che portano l’individuo ad aprire i canali di comunicazione tra la coscienza e le parti più profonde, emotive e inconsce della nostra mente.

Queste tecniche di rilassamento si apprendono in poche sedute con il supporto di un terapeuta il quale aiuta anche a decodificare i messaggi e a crearne degli altri migliori da inviare all’inconscio sorvolando la ragione. L’inconscio parla attraverso immagini,talvolta simboliche, ed emozioni e comunica le paure e desideri più profondi.

E’ anche vero, però, che noi possiamo comunicare con tali parti utilizzando lo stesso linguaggio, vale a dire immagini ed emozioni. Per esemplificare il meccanismo sono solita utilizzare l’esempio dei sogni: come l’inconscio ci parla attraverso i sogni, noi possiamo parlare all’inconscio attraverso sogni guidati e curativi. Il terapeuta quindi, una volta addestrati i pazienti a raggiungere uno stato di trance, li aiuta a decodificare messaggi e raggiungere consapevolezze maggiori e creando nuove immagini, simboliche e significative, atte a modificare emozioni e comportamenti disfunzionali e dannosi.

Apprese queste nuove capacità saranno poi i pazienti a lavorare quotidianamente sul proprio inconscio e a rinforzare nuove modalità emotive e comportamentali. Si deve inoltre non sottovalutare le potenzialità creative della nostra mente inconscia.

E’ possibile utilizzare le idee che nascono in seguito a tale mobilitazione di energie nascoste per migliorare la nostra vita quotidiana in qualunque settore. I disturbi e le patologie psicologiche sono delle strategie sbagliate, create dalla nostra mente per far fronte a richieste emotive e pressioni emozionali, sono quindi in realtà uno sforzo creativo per ottenere il miglior risultato possibile, ma non sono strategie vincenti.

Con l’aiuto di un terapeuta si possono trovare modalità migliori e guarire,ma si può imparare anche ad utilizzare la potenza creativa della nostra mente inconscia per raggiunger nuovi obiettivi.

Questo fa si che l’ipnosi sia in modo per superare disagi e patologie, ma con l’apprendimento di quella che viene definita autoipnosi e meditazione creativa ciascuno può migliorare la propria esistenza per raggiungere una vita più felice e serena.

Categories: Benessere Consigli

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.