La papaya è un frutto tra i più ricchi di proprietà benefiche e con notevoli valori nutrizionali. Bisogna però fare attenzione ai suoi effetti collaterali

Dai paesi esotici, ai banchi del supermercato, arriva sui nostri tavoli uno dei frutti più ricchi di proprietà preziose e dai notevoli valori nutrizionali. La papaya ha un alto contenuto di acqua e carboidrati, ricca di vitamina C, vitamina K, acido folico, vitamina A, magnesio, potassio, flavonoidi.

Favorisce la funzione digestiva, ha proprietà antiossidanti, previene le malattie cardiovascolari, rafforza il sistema immunitario e previene la degenerazione maculare degli occhi. Un toccasana per il nostro palato, divenuto un componente essenziale per numerosi integratori alimentari. In questo caso si utilizza la papaya fermentata. Le parti del frutto, polpa, buccia e semi, vengono frantumate e fatte fermentare con zucchero e un composto fermentante, per un periodo di circa cento giorni. Questo processo modifica la composizione e origina un complesso dalle proprietà ancora più benefiche.

L’azione antiossidante della papaya fermentata è dovuta alla presenza di enzimi in grado di esercitare un effetto anti invecchiamento a livello cellulare, tramite la riduzione dei radicali liberi. La papaya è un alleato importante anche per la salute del nostro cuore e del sistema cardiocircolatorio. Grazie alla presenza dei Flavonoidi, che contribuiscono a regolare la permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni migliora la circolazione sanguigna. Le sue proprietà antiossidanti inoltre bloccano l’ossidazione del colesterolo responsabile della formazione delle placche di LDL detto anche colesterolo “cattivo”.

La papaya favorisce inoltre l’aumento della funzionalità digestiva grazie alla papaina, enzima caratteristico che con il suo ph acido ha un’azione simile a quello dei succhi gastrici dello stomaco. Ha un ulteriore ruolo nella stimolazione del sistema immunitario ed è un importante potere energizzante nei cambi di stagione. In ultimo ma non per efficacia, va ricordata la presenza di zeaxantina e luteina, due principi attivi che aiutano a prevenire la degenerazione maculare. Le due sostanze sono carotenoidi della classe delle xantofille che proteggono le cellule della retina dalla degenerazione che causa cecità negli anziani.

La papaya riesce ad apportare al nostro organismo sono numerosi benefici, ma allo stesso tempo è necessario fare attenzione ai suoi effetti collaterali. Rispettare dunque le dosi consigliate e consultare il medico o il farmacista di fiducia per una terapia corretta è necessario sopratutto in caso di patologie gastrointestinali, allattamento o gravidanza.

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.