In corrispondenza della festa degli innamorati, il marchio torinese Joy plus Condoms regala preservativi. L’appello: «Proteggete chi amate». 

Torino, 5 febbraio 2019 – Tre preservativi gratis per San Valentino. È l’idea lanciata da Joy Plus Condoms, marchio torinese di preservativi della Odessa Skyline, che in occasione della giornata mondiale del preservativo, ideata dall’AHF Aids Healthcare Foundation proprio il 14 febbraio, in corrispondenza della festa degli innamorati, spedirà gratuitamente condom a chi si iscriverà sul sito dell’azienda. 

Il marchio, sul mercato dal 2018, si è posto un obiettivo ambizioso: rendere “il sesso protetto” accessibile a tutti con una politica a basso costo, sensibilizzando adulti e adolescenti sugli effetti delle IST, le infezioni sessualmente trasmissibili. «Non siamo i primi. All’estero è una campagna diffusa, ma in Italia quest’anno siamo gli unici ad aderire  – spiega Luca Sodero, tra i fondatori dell’azienda – San Valentino è una ricorrenza particolare in cui è più facile attrarre l’attenzione del pubblico più giovane. Sempre più attratto dai contest e meno alla prevenzione»

Per ricevere il campione omaggio basta iscriversi alla newsletter su www.joypluscondoms.com: 

«Si potrà rimanere aggiornati sulle tematiche del sesso sicuro e della sessualità in generale e chi lo farà entro il 14 febbraio riceverà una confezione omaggio da tre condom, rompendo il tabù del primo acquisto». 

Sodero gli adolescenti li conosce bene: «Oltre ad avere un figlio ventenne, mia moglie Anna insegna al liceo, e quindi negli anni ha visto le evoluzioni delle nuove generazioni». Racconta: «Grazie a lei mi sono reso conto che, al di là delle esperienza vantate, tra i più giovani la consapevolezza in materia di prevenzione è davvero scarsa, se poi si relaziona al fatto che i soldi dovrebbero chiederli ai genitori tutto è ancora più difficile».

A dargli ragione, sono le statistiche: secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ci sono almeno 340 milioni di nuovi casi di infezioni sessuali ogni anno e condilomi, herpes, vaginiti affliggono principalmente ragazzi e ragazze con meno di 25 anni di età.

Non è dunque un caso che il preservativo Joy plus rimanga, per scelta, a basso costo. «Se la prevenzione dalle malattie non è accessibile a tutte le tasche, anche a quelle degli adolescenti, diventa solo un pregio per un’élite. Meglio risparmiare sui “fronzoli” del packaging e offrire un prodotto sicuro e resistente» asserisce Sodero.

Ma la prevenzione può davvero essere a basso costo?

«Assolutamente sì. Il lattice di Joy Plus è lo stesso usato dalle più grandi case produttrici di preservativi e proviene dalla Thailandia, leader mondiale in quanto a produzione della gomma naturale. Quello che cambia è solamente “il contorno”: i nostri prodotti sono conformi alle direttive dell’Unione Europea e sono testati elettronicamente. Questo è l’importante, non una scatola piena di lustrini, o tanti “gusti”». 

Non sono solo gli adolescenti ad essere interessati all’iniziativa di Joy Plus: oltre alle scatole da 3 e 6 preservativi, l’azienda dispone anche di maxi-confezioni da 144 pezzi, in due uniche opzioni normali e alla fragola. 

«Certo è anche un’azione di marketing, siamo nuovi sul mercato, ma quello che però vorremmo diffondere è soprattutto la nostra filosofia: la sicurezza non può essere a caro prezzo. E speriamo che i giovani reagiscano al nostro appello: basta tabù, proteggetevi e proteggete chi amate».

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.