Mai dimenticare di prendersi cura della propria pelle, l’organo più esteso del corpo umano, in perenne stato rinnovamento. La nostra pelle è infatti messa a dura prova da vari fattori, basti pensare all’inquinamento atmosferico ma anche alle radiazioni solari, oltre che allo stress a cui viene sottoposta ogni giorno. Per non parlare, poi, del freddo o del calore che possono farla soffrire in qualunque periodo dell’anno. La pelle, inoltre, è la prima difesa di ciascun essere umano e funge da barriera per ogni agente patogeno, regolando contemporaneamente l’espulsione di tossine e scorie varie. Oltre a difendere da agenti nocivi, la cute protegge dagli sbalzi di temperatura e trasferisce acqua verso esterno attraverso la produzione di sudore. Ecco quindi che diventa fondamentale prendersene cura nel migliore dei modi. Non solo una normale dose di sonno ma anche attraverso una buona nutrizione, proteggendola ed idratandola con dei rimedi naturali che non alterino le sue normali funzioni.

Prodotti naturali e calendula, un ausilio dalle proprietà lenitive e antirossore

La calendula officinalis viene impiegata nella fitoterapia e nell’omeopatia.

La salute della pelle passa certamente attraverso l’utilizzo di prodotti naturali che la aiutino a rimanere idratata e nutrita, ma è bene ricordare che la “cura casalinga” va affiancata a visite dermatologiche costanti. Per fortuna, alcuni accorgimenti quotidiani aiutano a prevenire la secchezza della pelle: bere tanta acqua, non abusare di saponi aggressivi – detergere eccessivamente la propria pelle può velocizzare il processo di irritazione – e non utilizzare acqua troppo calda per lavarsi. In questa stagione invernale, inoltre, è bene indossare sempre sciarpa e guanti per non rovinare la pelle, idratandola spesso con principi attivi naturali. Quelli contenuti negli oli vegetali sono probabilmente il miglior nutrimento esistente per la pelle. Ricchissimi di vitamine, in particolare A ed E, minerali e soprattutto di acidi grassi essenziali. Queste sostanze, unite insieme, creano un’azione nutriente, emolliente ed elasticizzante prevenendo così anche le rughe e le smagliature.

Effetti particolarmente benefici li fornisce la calendula (nella foto), pianta erbacea originaria dell’Egitto, essendo ricca di principi attivi per nutrire e lenire la pelle. La tintura madre di calendula ha un alto contenuto di vitamina A mentre l’estratto di fiori di calendula si caratterizza per la presenza di ben quindici aminoacidi. Questa pianta, inoltre, è particolarmente indicata in caso di lesione, piaga o infiammazione. Grazie al suo contenuto di carotenoidi la calendula contribuisce, infatti, a incrementare la produzione di fibrina, facilitando la rigenerazione dei tessuti e quindi la chiusura delle ferite risultando particolarmente indicata per combattere la pelle secca, screpolata ed arrossata, eczemi, acne e dermatosi, scottature, ulcere della bocca, mal di gola e infiammazioni gengivali risultando anche un buon rimedio per combattere la sudorazione eccessiva.

Categories: Benessere Cosmesi

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.