Asparisocial
EventiFeste e sagreNotizie dai ComuniSantena

AspariSocial, l’87ª edizione della Sagra dell’Asparago tra web e territorio

SANTENA, 15 – 24 maggio 2020 – Una location alternativa per la 87esima edizione della sagra dell’Asparago santenese. La tradizionale “AspariSagra” per il 2020 si trasforma in “ AspariSocial”, con un’alternanza tra web e territorio. Da venerdì 15 a domenica a domenica 24 maggio appuntamento quotidiano sulla pagina Facebook istituzionale del Comune di Santena con dirette, interventi e approfondimenti. Gli obiettivi dell’iniziativa sono di valorizzare l’asparago, il re della tavola di primavera, e di sostenere i produttori locali.

I video saranno poi visibili anche sul canale YouTube del Comune e sul sito. La kermesse in modalità on line è stata ideata dal Comune di Santena con il supporto della Pro Loco e dell’Associazione Produttori Santenesi. Un’idea nata per colmare il vuoto dell’annullamento della storica manifestazione a causa dell’emergenza Covid-19.

Venerdì 15 maggio alle 20,30 l’inaugurazione di Asparisocial

L’”Asparisocial” verrà inaugurata venerdì, 15 maggio, alle 20,30 con i contributi video della Pro Loco rappresentata da Piero Varrone, neo presidente. Parteciperanno anche gli ex presidenti Fabio Grollino, Salvatore Barrile e Fabio Tagliante. La serata sarà arricchita anche dagli interventi di Angelo Salerno, Consigliere comunale del Gruppo Misto di minoranza, ex presidente della Proloco, che ripercorreranno i ricordi degli ultimi dieci anni della manifestazione. Introdurrà gli interventi Paolo Romano Assessore alle politiche di governance del territorio, culturali, sportive ed associazionismo del Comune di Santena.

Sabato 16 maggio, a partire dalle 19, la sagra verrà celebrata attraverso la musica con un djset e le canzoni di Sonia De Castelli, Loris Gallo e Matteo Tarantino. Introduce l’appuntamento Alessia Perrone, Consigliera comunale di maggioranza . Il giorno successivo, domenica 17 maggio, in piazza Martiri della Libertà si svolgerà dalle 8,30 alle 12,30 il mercato dei coltivatori. Dalle 10 alle 12,30, sempre in diretta sulla pagina Facebook del Comune, verranno trasmesse le interviste in diretta dei produttori locali.

Interverranno il sindaco Ugo Baldi e Rosella Fogliato, Assessore alle politiche di sviluppo economico e commercio: «E’ fondamentale in questo momento dare ancora maggior supporto al nostro prodotto tipico e ai produttori locali riprendendo una tradizione, quella del mercato dell’Asparago presente fin dalla storia della sagra – marca Fogliato – Un prodotto con l’asparago, che vive di stagionalità, ha maggiormente bisogno di essere tutelato, per questo anche se non è stato possibile organizzare la sagra abbiamo scelto di dedicare dieci giorni per promuoverlo su nuovi canali».

Doppio appuntamento con “Asparago da gustare”

Lunedì 18 e martedì 19 maggio, invece, si terranno due appuntamenti, rispettivamente alle 12 ed alle 19, con “Asparago da gustare”. I ristoratori delle trattorie santenesi presenteranno due ricette al giorno e prepareranno dei menù, sempre in tema con la sagra, che potranno essere consegnati a domicilio. La manifestazione proseguirà quindi mercoledì 20 alle 17 con “L’Asparago va a scuola”, una finestra in cui saranno presentati i progetti realizzati dagli alunni delle scuole di Santena.

Ad introdurre l’appuntamento sarà Francesco Maggio, Assessore alle politiche educative, giovanili e di innovazione infrastrutturale. Parteciperà all’appuntamento anche Gino Anchisi, presidente dell’Associazione Produttori dell’Asparago di Santena e delle Terre del Pianalto. Giovedì 21 maggio, con inizio fissato alle 21, sarà la volta dell’appuntamento con “Da Santena alla Spagna, passando per Plombières. Cavour e gli asparagi”.

Interverranno Ugo Baldi, Sindaco di Santena, alcuni rappresentanti di Plombières les Bains, cittadina francese gemellata con Santena, e Roberto Ghio, vice Sindaco di Santena ed Assessore alle politiche di pianificazione economica e territoriale.

Ricco anche il programma del secondo weekend dedicato all’asparago

La sagra entrerà nel vivo venerdì 22 maggio, sempre dalle 21, con i prodotti, la storia e gli approfondimenti del registro Deco, la Denominazione comunale di origine. Parteciperanno i Consiglieri comunali di maggioranza Cristian Barbini e Ugo Trimboli che hanno seguito lo sviluppo dell’iniziativa .

Sabato 23 maggio, dalle 18, Santena andrà invece in tavola con i prodotti a base di asparago dei produttori santenesi. Un menu dall’antipasto all’amaro tutto Made in Santena.

Asparisocial, il gran finale domenica 24 maggio

Il gran finale di “Asparisocial” si terrà invece domenica, 24 maggio. Si partirà dalla mattina, quando dalle 8,30 alle 12,30 si terrà in piazza Martiri della Libertà il terzo appuntamento del mese con il mercato dei coltivatori.

Il pomeriggio, a partire dalle 17, la kermesse si concluderà con gli interventi della Bela Sparsera e del Ciatarin, i personaggi storici santenesi, dello storico Domenico Tosco della Pro Loco.

A sancire la chiusura ufficiale dell’edizione 2020 della manifestazione sarà invece Piero Varrone. Il presidente della Pro Loco di Santena, che parlerà degli obiettivi attuali e futuri della storica sagra santenese.

«Non si potranno riempire piazza Martiri della Libertà e le strade cittadine come gli altri anni – spiega Paolo Romano – ma porteremo comunque l’asparago a casa della gente. “Asparisocial” rappresenta una ghiotta occasione per promuovere comunque l’asparago, il prodotto tipico per eccellenza di Santena, e dare risalto ai produttori locali»

Conclude Romano: «Le domeniche mattina saranno un’ottima occasione per recarsi al mercato tematico dedicato all’asparago e acquistare prodotti garantiti e a chilometro zero. Tutto si svolgerà con la delimitazione dell’area di vendita, con la regolamentazione e la vigilanza sull’afflusso e del deflusso dei cittadini. Saranno assicurati inoltre anche il distanziamento tra i banchi e altre misure di prevenzione».

Corrado Cagliero
Senior Journalist. Inizio l'esperienza giornalistica nel 1999, all'età di 22 anni, scrivendo articoli di cronaca sportiva per un giornale locale. Forza, determinazione, un po' di coraggio e dei consigli giusti mi hanno permesso di trasformare la passione in un lavoro.

You may also like

Tu cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.